Tagliare l’erba del giardino e compostarla

Maggio 18, 2021 by Nessun commento

Per mantenere sempre bello e in ordine il tuo giardino di casa, devi sicuramente tagliare l'erba. Questo significa che dopo averla tagliata periodicamente, molto probabilmente non sai cosa farne. Perciò, in questo articolo, desideriamo offrirti delle dritte su come tagliare l’erba e come può essere usata per generare del compost.

È possibile tagliare l’erba e poi compostarla?

Sicuro! L'erba tagliata genera un ottimo compost e, piuttosto che rimuoverla dal giardino, magari insieme allo smaltimento potature, tienila per farci del materiale compostabile. È molto facile realizzare del compost ed essenzialmente, non ti occorre molta fatica farlo. In pratica, devi semplicemente lasciare i ritagli sul prato dopo la falciatura invece di raccoglierla nella borsa del tagliaerba.

Tuttavia, ricorda, il compostaggio dell'erba tagliata è un lavoro aggiuntivo e talvolta inutile poiché se tagli il prato all'altezza corretta e con la frequenza corretta, i tagli si decompongono naturalmente sul prato senza causare alcun danno.

L'erba appena tagliata è considerata un materiale "verde" nel cumulo di compost e, un cumulo di compost, deve avere un giusto equilibrio di materiale sia verde che marrone, affinché si decomponga correttamente. Pertanto, se intendi compostare l'erba appena tagliata, assicurati di aggiungere delle foglie secche.

Tuttavia, se la lasci asciugare completamente, i residui di erba diventano marroni e il tutto sarà considerato non più materiale verde. L'altra preoccupazione per il compostaggio dell'erba tagliata è se l'erba è stata trattata con erbicidi e come influenzerà il compost.

I ritagli di prato residenziali possono contenere erbicidi che sono legalmente utilizzati sui prati e dovrebbero essere in grado di dare risultati nel giro di pochi giorni, non rappresentando così alcun ulteriore pericolo per altre piante che ricevono il compost fatto da questi ritagli di erba.

Tuttavia, per l'erba tagliata da un luogo non residenziale come una cascina o un campo da golf, c'è una significativa possibilità che gli erbicidi utilizzati su questo tipo di erba possano richiedere settimane o addirittura mesi per non essere più attivi. In quanto tali, possono e rappresenteranno una minaccia per le piante che ricevono il compost ottenuto da questi tipi di erba tagliata.

L'erba marcita è un buon compost?

Sì e no! Infatti, l'erba appena tagliata è considerata materiale verde e il suo ruolo in un cumulo di compost è fornire azoto o proteine. Come altri materiali verdi, tende anche a riscaldare un cumulo di compost perché aiuta i microrganismi nel cumulo a crescere e moltiplicarsi rapidamente. I materiali marroni, d'altra parte, sono ricchi di carbonio o carboidrati.

Inoltre, questo tipo di materiale è la fonte di cibo per tutti gli organismi che vivono nel suolo, capaci di lavorare in simbiosi con i microbi per abbattere il contenuto di un cumulo di compost. Generalmente, i rifiuti marroni, hanno un elevato contenuto di carbonio e aiutano ad aggiungere volume, consentendo all’aria di filtrare attraverso il cumulo stesso di materiale. L'erba inizia a marcire e, in questa fase, accade almeno una di queste quattro cose:

  • Cambiamento negli enzimi.
  • Attività microbiologica.
  • Le sostanze chimiche iniziano a mutare.
  • Attività macrobiologica.

La maggior parte delle cause di marciume sono benefiche e innocue in un cumulo di compost. Tuttavia, ce ne sono alcune che possono diffondere malattie o animare i parassiti. L'attività macrobiologica, in particolare, esclude alcuni materiali dal compostaggio perché si riferisce a danni da parte di parassiti visibili come roditori e insetti. Pertanto, se il marciume dell'erba presenta questa problematica, non deve essere compostato. Tuttavia, se il marciume è dovuto a enzimi, sostanze chimiche non nocive o attività microbiologica, può essere compostato.