Tende da sole retraibili: un acquisto interessante

Giugno 14, 2013 by Nessun commento

Se in vista dell’arrivo ormai imminente della bella stagione avete preso la decisione di acquistare delle tende da sole, Milano, Napoli, Roma e qualsiasi altra grande città dispongono senza alcun dubbio di un numero enorme di rivenditori di questo genere di prodotti, che sapranno presentarvi tutte le possibili varianti per tipologia, funzionalità e aspetto. Se siete però al vostro primo acquisto in questo campo, vi conviene considerare attentamente, fra le tante possibilità, i vantaggi significativi che potrebbero derivarvi dallo scegliere un modello retraibile per la vostra casa.

Tutte le tende da sole infatti hanno in comune le funzioni di base: proteggere un’area, che può essere un giardinetto come un balcone, dal sole; ridurre quindi la temperatura, anche all’interno della casa; e trattenere parte del bagliore e soprattutto dei raggi ultravioletti, che come tutti sappiamo possono essere profondamente nocivi per la salute della nostra pelle. Anche da un punto di vista estetico, inoltre, le tende da sole possono migliorare l’aspetto di una costruzione, inserendovi con gusto delle piacevoli macchie di colore che movimentino un po’ le pareti esterne. Ma oltre a tutti questi pregi, comuni a qualunque modello, le tende retraibili ne aggiungono altri, decisamente interessanti.

Innanzitutto, la semplicità di installazione. Poiché sono assicurate al muro da un lato, e non hanno nessun tipo di ulteriore struttura di sostegno, le tende da sole retraibili richiedono pochissimo lavoro per essere montate, e nessuna attività particolarmente distruttiva. Secondariamente, la versatilità di installazione; potendo essere riavvolte e richiuse, le tende di questo tipo possono essere installate anche in luoghi dove una tenda fissa non troverebbe spazio appropriato. E infine la trasformabilità, che permette di aprire e chiudere una serie di tende lungo la giornata per mantenere in ombra le zone via via colpite dal sole, di alterare la pendenza della tenda stessa in caso di pioggia per facilitarne lo scorrimento, o addirittura di chiuderla completamente se, durante una tempesta, questa si riveli inutile e addirittura rischi di venire danneggiata.